Letteratura

Premio Campiello

La cinquina finalista della 59^ edizione del Premio Campiello, concorso di letteratura italiana contemporanea è la seguente:
al 1° turno con 7 voti Paolo Nori, “Sanguina ancora” (Mondadori)
con 7 voti Andrea Bajani, “Il libro delle case” (Feltrinelli),
al 2° turno con 7 voti Paolo Malaguti, “Se l’acqua ride” (Einaudi),
al ballottaggio Giulia Caminito, “L’acqua del lago non è mai dolce” (Bompiani)
e Carmen Pellegrino con “La felicità degli altri” (La nave di Teseo).

Durante la selezione è stato annunciato  il vincitore del Premio Campiello Opera Prima, che è Daniela Gambaro per il romanzo “Dieci storie quasi vere” (Nutrimenti).

La Giuria dei Letterati è presieduta da Walter Veltroni :
Federico Bertoni, docente di Critica letteraria e letterature comparate all’Università di Bologna, Daniela Brogi, docente di Letteratura Italiana contemporanea all’Università per Stranieri di Siena, Silvia Calandrelli, direttore di Rai Cultura,
Edoardo Camurri, scrittore, autore e conduttore televisivo e radiofonico,
Chiara Fenoglio, docente di Letteratura Italiana all’Università di Torino,
Daria Galateria, scrittrice, accademica e traduttrice,
Luigi Matt, docente di Storia della lingua italiana all’Università di Sassari,
Ermanno Paccagnini, docente di Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università “La Cattolica” di Milano,
Lorenzo Tomasin, Docente di Filologia Romanza all’Università di Losanna,
Roberto Vecchioni, cantautore, scrittore, docente universitario
Emanuele Zinato, docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Padova.

Il vincitore della 59^ edizione del Premio Campiello sarà proclamato sabato 4 settembre per la prima volta all’Arsenale di Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la facilità d'uso. Utilizzando ulteriormente il sito Web accetti implicitamente la nostra privacy. Privacy policy