Notizie

La FUIS presenta un documento a Ginevra per WIPO (O.N.U)

Si è tenuto oggi 20 novembre 2020, a Ginevra, la Riunione del Comitato Permanente sul Copyright  e diritti connessi.

Nonostante i problemi mondiali causati dalla pandemia,  non si sono fermati  i lavori di WIPO (World Intellectual  Property Organization), che ha dato il via alla quarantesima  sessione dello Standing Committee on Copyright and Related Rights (Comitato Permanente sul Copyright  e diritti connessi). 

La conferenza ha avuto luogo nella sede istituzionale di WIPO di Ginevra, alla presenza dei rappresentanti governativi e non governativi di tutto il mondo, alcuni in loco ma  la maggior parte connessi da remoto (tra cui i rappresentanti di FUIS).
Nell’ambito della riunione dedicata al Diritto di Prestito (Public Lending Right) è stata presentata la proposta di studio avanzata dalla Sierra Leone, e supportata da Panama e Malawi, per l’introduzione del diritto di prestito anche in questo paese.

In via previa la FUIS si è congratulata con il presidente per la sua nomina e fa  le sincere condoglianze per la scomparsa di Carole Croella, che è stata di grande aiuto nella presentazione degli autori all’OMPI e successivamente ha presentato un proprio documento  alla “Proposta per uno studio incentrato sul diritto di prestito pubblico” presentata da Sierra Leone, Panama e Malawi. 
FUIè favorevole all’introduzione del  sistema di raccolta del Prestito Pubblico nel mondo come fonte vitale di reddito per gli autori e come incentivo per gli autori a continuare a creare libri per rifornire le biblioteche. In Europa tale diritto è introdotto vogliamo che questo riconoscimento sia attribuito al maggior numero possibile di autori nel mondo. Si tratta di un giusto riconoscimento del contributo degli autori al servizio vitale che le biblioteche forniscono, dando possibilità di lettura a coloro che altrimenti non avrebbero accesso alla letteratura e alle comunità in cui i libri e gli altri materiali di cui le biblioteche sono custodi, sono tenuti, valutati e resi disponibili. 

Pertanto, l’adozione della Raccolta dei proventi per il Prestito Pubblico  nel maggior numero possibile di paesi, e il suo continuo miglioramento laddove già esiste, facilitato dalla discussione e dallo scambio di sfide ed esperienze attraverso lo sforzo internazionale, è qualcosa che la FUIS sostiene con forza. 
Uno studio come quello proposto da Sierra Leone, Panama e Malawi sarebbe quindi un’iniziativa cruciale e positiva. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la facilità d'uso. Utilizzando ulteriormente il sito Web accetti implicitamente la nostra privacy. Privacy policy