In rilievo

Il Papa difende e diffonde la lingua italiana

La Federazione Unitaria Italiana Scrittori (FUIS), con gli scrittori italiani, gli sono grati e lancia una sottoscrizione in “DIFESA DELLA LINGUA ITALIANA”

La lingua italiana è lingua universale: il Papa Francesco lo ribadisce ancora una volta nel suo viaggio in Iraq. La utilizza perché la riconosce idonea ad essere veicolo per la comunicazione dei valori universali del cristianesimo che sono fondamento, lo si voglia o no, anche della cultura degli italiani: soprattutto dei produttori delle opere dell’ingegno letterario e artistico degli scrittori/scrittrici, degli autori/autrici, degli artisti, degli attori/attrici italiani.
E ciò contrasta con l’oblio a cui è costretta dalla disattenzione  dei politici italiani che non hanno saputo difendere la lingua italiana nei contesti internazionali, a cominciare da quelli europei.
La storia, anche quella romana, e la linguistica internazionale attestano che, come sostiene Jacques Derrida, per togliere identità ad un popolo basta togliergli la lingua.
Nella Comunità Europea, nonostante l’Italia sia Paese fondatore, la lingua italiana non è riconosciuta all’altezza d’uso del francese, dell’inglese, dello spagnolo per le interlocuzioni politiche, sociali, economiche.
Da tale misconoscimento si sottraggono in parte, per la loro forza creativa, le opere dell’ingegno letterario e artistico italiano che circolano in tutto il mondo in lingua madre e in traduzione.
La Federazione Unitaria Italiana Scrittori e gli scrittori associati lanciano un appello alla


“DIFESA DELLA LINGUA ITALIANA”


invitando gli italiani e soprattutto Scrittori/Scrittrici, Autori/Autrici di ogni espressione letteraria e artistica, Artisti di ogni espressione di genere visiva e musicale, coreografica e scenografica e le altre, Attori e Attrici ad unirsi per una sottoscrizione onde  richiedere al Parlamento Europeo di riconoscere la lingua italiana come lingua fondatrice della Comunità Europea al pari delle altre.
La FUIS si attiverà in tal senso, senza incertezze, nei contesti in cui è impegnata, a cominciare dalla Giornata Mondiale della Poesia con intervento di poeti da tutto il mondo, nei contesti di cui fa parte tra cui International Authors Forum (I.A.F.), presso World Intellectual Property Organisation (W.I.P.O.) Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale sezione O.N.U.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la facilità d'uso. Utilizzando ulteriormente il sito Web accetti implicitamente la nostra privacy. Privacy policy